Zanzara tigre: consigli per chi parte

In partenza per le ferie particolarmente importante mettere in atto alcuni accorgimenti

Dopo la decima settimana di monitoraggio dello stato di infestazione di Aedes albopictus (zanzara tigre) a cura degli esperti della Fondazione Museo Civico di Rovereto si sono registrate positività in tutti i Comuni monitorati.

L'aumento delle temperature e le continue piogge di questi giorni hanno favorito la ripresa della proliferazione della zanzara, facendo aumentare l'infestazione sia per quanto riguarda l'estensione che l'intensità, impedendo a volte di poter godere serenamente degli spazi all'aperto. Anche dal punto di vista sanitario è bene che questa specie rimanga sotto soglie accettabili.

Per questo, visto che sempre un maggior numero di persone è in partenza per le ferie, è particolarmente importante che, prima di partire, sistemino giardini, orti, aree verdi e terrazzi, o che si organizzino in modo da farsi sostituire nelle attività di manutenzione/prevenzione nelle proprietà private. E' utile ricordarsi di svuotare o coprire contenitori, di evitare di lasciare anche piccoli recipienti vuoti all'aperto, di tenere sotto controllo sottovasi e piccoli ristagni.

L’infestazione può essere contenuta solo agendo in modo modo coordinato tra il comportamento consapevole di tutti e le azioni di controllo da parte dell’ente pubblico.

------------
Scopri le buone pratiche per prevenire la diffusione: solo con l'impegno di tutti si può impedire che la zanzara determini crescenti fenomeni di molestia.



vasifiori